Che ora è ?

sabato 30 gennaio 2016

A’ La Recherche du Temps Perdu (Alla Ricerca del Tempo Perduto)

di Filomena Russo
Alla ricerca del tempo perduto  è  un’espressione che si presta a diverse  interpretazioni: non perdere tempo, non sprecare tempo, il tempo è  prezioso etc., ma non è proprio questo, quello che riguarda il quotidiano e, pensando all’opera di Marcel Proust  ( A’ La Recherche Du Temps Perdu” Alla Ricerca Del Tempo Perduto), vengono in mente molte cose che fanno parte di noi stessi, che ci appartengono e in qualche modo ci identificano. 

domenica 24 gennaio 2016

Il giorno dell'eterna vergogna per l'uomo.



Il 27 gennaio1945, l’Armata Rossa, e precisamente la 60ª Armata del Primo Fronte Ucraino, arriva nella cittadina polacca di Oswieçim (in tedesco Auschwitz). Le avanguardie più veloci, al comando del maresciallo Koniev, raggiungono il complesso di Auschwitz-Birkenau-Monowitz. Verso le ore 15:00 i soldati sovietici abbattono i cancelli del campo di sterminio e liberano circa 7.650 prigionieri.In seguito ad una risoluzione del 2005, l’ONU ha stabilito il 27 gennaio come giorno in cui ricordare lo sterminio, da parte dei nazifascisti, di circa 6 milioni di ebrei (ovvero il cosiddetto Olocausto o Shoah), in Italia denominato “Giorno della memoria”.

mercoledì 13 gennaio 2016

Arte, mito e ricordo in Giuseppe Spagnulo, grottagliese e scultore



Il maglio di Efesto
Giuseppe Spagnulo nasce a Grottaglie (Taranto), uno dei centri storici della ceramica, nel 1936. Attualmente vive e lavora a Milano.
La sua prima formazione avviene nel laboratorio ceramico del padre, dove s’impadronisce anche della tecnica del tornio.
Dopo aver compiuto i primi studi presso la Scuola d’Arte della sua città, si trasferisce all’Istituto della Ceramica di Faenza, dove è presente dal 1952 al 1958 come allievo di Angelo Biancini.

giovedì 7 gennaio 2016

Forse un giorno sapremo... ma avrà importanza..?


di Pierfranco Bruni 

In una notte di gennaio di un anno che non riesco a ricordare...
In un tempo che raccoglieva la pioggia dei secoli ho udito l'eco di una voce che lenta sorseggiava le parole del vento e andava oltre i limiti dell'onda...

Translate

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT
Questo Blog ha subito una trasformazione, in questo spazio ci si occuperà solo di Spettacolo, Cultura, Sport e Tempo libero. Ho deciso di aprirlo agli operatori culturali e sportivi che con una mail di richiesta possono diventare collaboratori autonomi e quindi inserire liberamente prose, poesie, ma anche report di manifestazioni che riguardano il nostro territorio, oppure annunci di eventi o racconti dove la nostra gente è stata protagonista. Scrivete quindi a lillidamicis@libero.it, vi aspetto!!!

LIBERTÀ DI PENSIERO

"Io so. Ma non ho le prove. Non ho nemmeno indizi.
Io so perché sono un intellettuale, uno scrittore, che cerca di seguire tutto ciò che succede, di conoscere tutto ciò che se ne scrive, di immaginare tutto ciò che non si sa o che si tace; che coordina fatti anche lontani, che mette insieme i pezzi disorganizzati e frammentari di un intero coerente quadro politico, che ristabilisce la logica là dove sembrano regnare l'arbitrarietà,
la follia e il mistero".
Pierpaolo Pasolini
scrittore
ammazzato nel novembre del 1975

Visualizzazioni ultima settimana

EINSTEIN DICEVA SPESSO

“Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare”.