Che ora è ?

mercoledì 28 novembre 2012

Serata Pascoli a 100 anni dalla morte, con lo studio di Marilena Cavallo e Pierfranco Bruni: “Nel mare di Calipso”

Pierfranco Bruni:  "C'è un Pascoli in cui la visione mediterranea è profondamente radicata nella cultura dell'incontro tra l'Occidente e l'Oriente. E' certamente un Pascoli oltre le antologie scolastiche e dentro la ricerca, la rilettura e la ricontestualizzazione di un Novecento che non conosce gli schemi del positivismo e tanto meno dell'ideologia marxista. Un Pascoli che annuncia un Novecento inquieto e radicato nella presenza nicciana e non solo decadente".


 Domenica 2 dicembre 2012 Serata Pascoli a Grottaglie, Ta, (Salone dell’ Oratorio della Confraternita del Purgatorio, Piazza Regina Margherita, ore 18,45)  con la Presentazione della nuova edizione del saggio dedicato a Giovanni Pascoli di Marilena Cavallo e Pierfranco Bruni: “Nel mare di Calipso. La dissolvenza omerica e l’alchimia mediterranea in Giovanni Pascoli” (Luigi Pellegrini Editore).

Li chiamarono " i ragazzi di via Panisperna ".

Sul finire degli anni Venti, si riunì all'Istituto di Fisica dell'Università di Roma (sito in via Panisperna e diretto da Orso Mario Corbino) un gruppo di giovani fisici raccolto intorno alla figura di Enrico Fermi. Nel 1927, all'età di ventisei anni, Fermi aveva ottenuto la nomina a professore di Fisica teorica (la prima cattedra in Italia con questa designazione). Grazie alla influenza decisiva della sua personalità scientifica e ad una oculata politica della ricerca, nel giro di pochi anni " i ragazzi di via Panisperna" si trasformarono in uno dei più agguerriti gruppi di ricerca nel neonato settore della Fisica nucleare, giungendo nel 1934 a produrre dei risultati di assoluto rilievo internazionale nel campo della radioattività artificiale e della fisica dei neutroni. Questi risultati valsero a Fermi l'attribuzione del premio Nobel nel 1938.

Roma - Convegno nazionale su Giovanni Pascoli, il 29 e 30 novembre


Pierfranco Bruni: "Pascoli è un poeta riferimento nella cultura italiana che ha saputo raccordare la letteratura della tradizione orientale con i percorsi e le dimensioni letterarie occidentali. Un convegno che vede le voci più prestigiose della ricerca letteraria contemporanea"
Roma. Due intense giornate di studi dedicate alla figura e all’opera di Giovanni Pascoli nel centenario ella morte si svolgeranno a Roma  giovedì 29 e venerdì 30 novembre prossimo nella Aula Magna del Sindacato Libero Scrittori, Palazzo Sora, Corso Vittorio Emanuele 217. Un Convegno che vede protagonisti i nomi più prestigiosi e autorevoli che si sono dedicati alla letteratura italiana dell’Otto – Novecento con particolari riferimenti a Giovanni Pascoli.

martedì 27 novembre 2012

In San Giuseppe Moscati il filo della misericordia di Bakhita, di Natuzza, di Padre Pio



di Pierfranco Bruni
Gesù Nuovo. Napoli.  Chiesa di San Giuseppe Moscati. È una preghiera costante per chi ha dedicato un libro al medico santo. Il tempo sembra non mutare nulla ma forse ci illudiamo di mutarlo noi. L’illusione potrebbe raggiungere il delirio ma c’è la  fede in Cristo che ci restituisce il valore della pietà, dell’attesa e della speranza. San Giuseppe Moscati è una costante.
Il nuovo libro su Moscati, (Edizioni Nemapress e sviluppo scientifico del Centro Studi e Ricerche “Francesco Grisi”), al quale ho contribuito con un pensare oltre le righe della religiosità nella teologia, è un intrecciare testimonianze ed esperienze. Verrà presentato in Puglia, a Grottaglie (Ta), il prossimo 5 dicembre (Convento dei Paolotti) e l’11 dicembre a Roma alla Libreria Vaticana.

sabato 24 novembre 2012

IL PROF. UMBERTO GALIMBERTI CONQUISTA TARANTO

IL SUO NUOVO LIBRO, IN ANTEPRIMA NAZIONALE NELLA CITTA’ IONICA, HA CONCLUSO LA RASSEGNA “PERCORSI D’AUTORE” DELLA BCC SAN MARZANO DI SAN GIUSEPPE

Il filosofo Umberto Galimberti conquista Taranto. Oltre 350 persone, stipate nell’Aula Magna della Facoltà di Giurisprudenza del capoluogo ionico hanno preso parte all’evento conclusivo della Rassegna “Percorsi d’Autore”, promossa dalla BCC San Marzano di San Giuseppe che nel corso dell’edizione 2012 ha ospitato autori giovani, esordienti, affermati.

venerdì 23 novembre 2012

Il buon senso della follia:Erasmo da Rotterdam

Una figura culturale che mi ha sempre affascinato sin dai tempi in cui l’umano prof. Giovanni Di Noi (pax animae suae) la”delineava” nelle linde aule del Liceo Classico “V. Lilla”  di Francavilla Fontana. La figura di Erasmo è la più notevole tra quelle degli umanisti nordici nel periodo che precede e accompagna per mano l'età della Riforma protestante. Di umili natali, orfano, educato in un monastero agostiniano in Olanda, Erasmo assimila l'esperienza dell'umanesimo italiano proclamando la sua gratitudine verso il Valla, di cui si sente idealmente discepolo

lunedì 19 novembre 2012

"Nell'anima" un dialogo con Colitta, autrice, Cavallo e Bruni


DESCARTES (CARTESIO) – Cogito ergo sum ( Penso dunque sono)


CARTESIO
di Filomena Russo
“Je pense,  donc   je  suis”, questo è il fondamento della filosofia cartesiana, che poggia sul principio della ragione sovrana.
René Descartes (Cartesio) nasce a la Haye ( en Touraine  Francia) nel 1596 ; egli  è il maestro del pensiero
 moderno, padre del razionalismo, riceve  nel collegio gesuita di La Flèche  una  educazione umanistica, scopre la propria vocazione per la matematica , scorge i limiti del sapere che veniva impartito, ricusa la tradizione classica, ed  afferma  che l’uomo non ha bisogno di altri aiuti se non della ragione.

Pierfranco Bruni e Marilena Cavallo a Rai Tre domani 20 novembre ore 10

La poetessa Cristina Campo, raccontata da Pierfranco Bruni e Marilena Cavallo su Rai 3, nei Programmi di “Spazio Libero”, è al centro di un interessante e originale dialogare, con la conduzione di Francesca De Martino, che andrà in onda su Rai 3, rete nazionale, martedì 20 novembre alle ore 10,00.
Martedì 20 novembre, su Rai 3, Pierfranco Bruni e Marilena Cavallo, dialogano dalla sede romana Rai di Saxa Rubra, della poesia di Cristina Campo tra religiosità e letteratura
Un nuovo messaggio per proporre valori culturali

domenica 18 novembre 2012

La figura della madre in letteratura.

Chi non ricorda il ritratto struggente della madre di Cecilia nei Promessi Sposi, Maruzza la Longa ne I Malavoglia, Fantine, la madre di Cosette, ne I Miserabili, la madre di Ombretta in Piccolo mondo antico? La figura della madre ha ispirato scrittori e artisti di tutti i tempi; sono testi molto conosciuti, inseriti nelle antologia di letteratura delle scuole di ogni ordine e grado per essere studiati e commentati. Eppure, questi testi hanno sempre il loro fascino e stupiscono anche dopo molte frequentazioni.Pittori, scrittori, musicisti, commediografi… L’arte in generale  ha sempre tributato un ruolo centrale alla figura della mamma, così centrale che moltissimi artisti hanno provato a raccontarla, rappresentarla, musicarla infondendo nelle loro opere tutta la dolcezza, l’amore e la grandezza che il soggetto stesso ha ispirato loro.

mercoledì 14 novembre 2012

Dioniso:quando l'umano diventa divino.

Quando frequentavo il Liceo Classico credevo che Dioniso (in greco: Διόνυσος) fosse solo il dio piu’ simpatico del paradigma dell’Olimpo:il dio piu’ bontempone, il  piu’ semplice,ma anche il  meno importante. Ma, andando avanti negli studi, ho compreso che questo dio e’,invece, quello piu’ complesso,piu’ “ filosofico “ e certamente piu’ importante  per le diverse implicazioni che la sua figura connota nella natura umana e nel creato. Come del resto si educe dalla complessità del suo mito, l’archetipo Dioniso ha forti potenzialità positive e negative, in quanto suscita i sentimenti più sublimi e più triviali, creando conflitti dentro e fuori dell’uomo che lo incarna.

"Cristianesimo - La religione del cielo vuoto"

Percorsi d’Autore, la Rassegna degli incontri letterari promossa dalla BCC San Marzano di San Giuseppe, ospita a Taranto Umberto Galimberti il quale – in anteprima nazionale – presenta il suo nuovo libro “Cristianesimo – La religione del cielo vuoto” (Feltrinelli 2012). L’iniziativa, che si svolge con il Patrocinio Morale della Provincia di Taranto e dell’Università di Bari II Facoltà di Giurisprudenza, si svolgerà giovedì 22 novembre 2012 alle ore 19 nell’Aula Magna della stessa Facoltà, ex Caserma Rossarol (Via Duomo, Città Vecchia – Taranto).

SAN GIUSEPPE MOSCATI : UNA VITA VISSUTA PER GLI ALTRI

-->
Non è solo la biografia di un medico. Non è soltanto la vita di un santo. Non è semplicemente la storia di un uomo che ha dedicato tutto se stesso agli altri. La vicenda umana, professionale e spirituale di san Giuseppe Moscati è molto di più. La sua è un’esperienza di vita e di carità cristiana, di scienza e di fede che prescinde i limiti umani e si intreccia con la divinità.
Per ricostruirne l’altissimo profilo e per renderne sempre viva la memoria, il prossimo venerdì 16 novembre, alle ore 18, presso l’Auditorium della Banca di Credito Cooperativo di San Marzano sito in via Messapia a Grottaglie, ci sarà un incontro per commemorare la figura di questo grande santo e medico napoletano, in occasione del venticinquesimo anniversario della sua proclamazione a santo, ad opera di papa Giovanni Paolo II e in coincidenza della festa liturgica a lui dedicata che ricorre proprio il 16 novembre.

lunedì 12 novembre 2012

La battaglia di Taranto


Non molti ricordano quel che accadde la notte tra 11 ed il 12 Novembre del 1940 ed eppure è stato un avvenimento, "La battaglia di Taranto", che ha segnato in maniera violenta il nostro territorio ed in particolar modo la città di Taranto ed ha modificato anche le tattiche di guerra in mare. Ma veniamo ai fatti. L'Italia era entrata in guerra il 10 giugno 1940 affrettatamente, convinta che la guerra in Europa volgesse al termine con la vittoria della Germania, e presentava quindi molte carenze organizzative e soprattutto impreparazione militare, come dimostreranno i fatti anche che sto per ricordare. Con lo slogan "spezzeremo le reni alla Grecia" avevamo dato inizio alla campagna di Grecia con un'invasione bellica, evitabilissima, in quanto sarebbe stato più redditizio un avvicinamento politico con il governo greco che era dichiaratamente filo nazi-fascista.

sabato 10 novembre 2012

"Si puo' vendere il cielo?"

Nel 1854 il “grande capo bianco” Franklin Pierce di Washington si offrì di acquistare una parte del territorio indiano e promise di istituirvi una “Riserva” per il popolo indiano. La risposta del “capo” indiano Seattle, che  riporto, è stata descritta come la più bella e la più profonda dichiarazione d’amore  mai fatta sull’ambiente e ogni parola e’ scandita con la leggerezza di una foglia e la gravita’ di un macigno.Per la bellezza delle parole e per la profondita’ di immagine che esse suscitano,sembra di non stare a leggere una prosa ma una poesia ove i versi sono accompagnati e modulati da un’armonia in sottofondo che ci concilia col Creato e col suo Fattore:

giovedì 8 novembre 2012

Su Rai 3 Pierfranco Bruni, DOMANI venerdì 9 novembre, invita a leggere il poeta Giorgio Caproni tra i luoghi e le metafore della parola






Pierfranco Bruni su Rai 3, “Spazio Libero”, traccia un profilo, tra i versi e  l’incontro con i luoghi, del poeta Giorgio Caproni nato cento anni fa e scomparso nel 1990. un poeta, il mare e le città. L’appuntamento andrà in onda domani venerdì 9 novembre  alle ore 10.00 nei programmi di Rai 3.
Passeggiando per Roma Pierfranco Bruni racconta i segni che hanno caratterizzato l’immaginario poetico di Caproni. Bruni, in una sintesi ben definita sul ruolo della poetica di Giorgio Caproni, attraversa, grazie ad un profilo articolato, un secolo di poesia e di proposte letterarie.

Milano. Del Monaco e Brandisio, “degustazione d’arte” tra ceramica e vino

INVITO
Volubilis presenta una speciale degustazione enologica del celebre Primitivo pugliese, 11 Novembre ore 18,00 Via Volta 18 a Milano Milano, Novembre 2012 – Fin dal giorno della sua inaugurazione lo showroom Ceramiche del Monaco by Volubilis (www.ceramichedelmonaco.it) si è proposto al pubblico come un posto in cui l’arte potesse prendere vita in tutte le sue forme.
Non solo maioliche artistiche e un’esposizione da ammirare in silenzio ma uno spazio dove incontrare e confrontarsi con la tipicità e l’artigianalità dei talenti del nostro paese. E’ così che Domenica 11 Novembre l’ospite e protagonista per una sera dello Showroom di via Volta diventerà Brandisio, il “Primitivo dell’Ammiraglio”, www.brandisioilprimitivo.it. Durante la serata sarà possibile degustare un calice di questo speciale primitivo e apprendere dalla voce di Oreste Tombolini, suo creatore, la storia particolare di un vino in sinestesia con la musica dalla botte al calice.

martedì 6 novembre 2012

“ἀγαπητή Ἑλλάς” ovvero amore a prima vista.

  
“Graecia Europae parva terra est, sed fama Graecorum totum mundum peragravit et vere nos filii Graeciae sumus…”. “La Grecia è una piccola terra dell’Europa, ma la fama dei Greci si diffuse in tutto il mondo e, in verità, noi siamo figli della Grecia”.Era questo che si studiava a scuola, nei mitici anni della gioventu’,ma è come se la Storia non avesse insegnato nulla ad un tronfio organismo vivente.L'Europa tutta riconosce nella civiltà greca, e poi  latina, le radici storiche del proprio mondo e il tesoro inesauribile della memoria comune del vecchio continente. La lingua greca, sfruttando la sua estrema malleabilità e la sua formidabile potenza espressiva, ha dato voce al pensiero filosofico e, attraverso di esso, a concetti come quello di libertà, di virtù, di democrazia, di politica, dell'idea che trascende la miseria transeunte ed immanente.

If di Rudjard Kipling


 La poesia che si ispira a degli insegnamenti che provengono dal cuore, diviene valore  universale ed assurge ad achetipo. Ecco un esempio .
 Nel 1895  Rudjard Kipling scriveva una bellissima poesia "If" dedicata al figlio John,che morirà in battaglia nel 1915.
E' una poesia che ogni padre dovrebbe dedicare ed inviare al proprio figlio.
 La poesia è stata tradotta e pubblicate nel 1916 anche da Antonio Gramsci su "Avanti! cronache torinesi" del 1916 col titolo " Se- Breviario per laici".

 Ecco la traduzione di Gramsci:

Se puoi conservarti calmo, mentre tutti attorno a te hanno perduto la testa, e dicono che ciò è per colpa tua,

lunedì 5 novembre 2012

Marilena Cavallo ospite su RAI 3, martedì 6 novembre, per parlare di Giovanni Pascoli nel centenario della morte

Martedì 6 novembre prossimo Marilena Cavallo sarà ospite di Rai 3, nei programmi di “Spazio Libero”, ore 10.00, per parlare di Giovanni Pascoli nel Centenario della morte con il contributo dell’Istituto di Ricerca per l’Arte e la Letteratura.
Un tema molto caro alla studiosa e docente che ha dedicato al Pascoli mediterraneo un importante saggio che vede, in questi giorni, una nuova edizione arricchita con altri capitoli e altri particolari di indagine letteraria e con una veste editoriale sobria ed elegante.

Il 5 Novembre : La congiura delle polveri


Ricorda, ricorda il 5 di Novembre,
polvere da sparo, tradimento e complotto,
Non vedo alcuna ragione per cui il tradimento della polvere da sparo possa essere mai dimenticato.
Guy Fawkes, Guy Fawkes,
questo era il suo intento
far saltare in aria il Re e il Parlamento.
Tre colonne di barili di polvere da sparo sotto di loro,
Povera vecchia Inghilterra al rovescio:
Dalla provvidenza di Dio egli era ricercato,
Con una scura lanterna e un fiammifero ardente.
Orsù ragazzi, orsù ragazzi, fate suonare la campana.
Orsù ragazzi, orsù ragazzi, Dio salvi il Re!
Hip hip urrà!


sabato 3 novembre 2012

“Memora eos qui eramus” ovvero “ricorda chi eravamo”.


La seconda metà del Novecento ha prodotto una divaricazione nella storia dell’uso della lingua latina. Tramontata già da secoli come strumento della comunicazione erudita, essa ha resistito nella scuola, come materia di studio in alcuni programmi educativi di livello secondario superiore, e, nella Chiesa cattolica, in generale, come mezzo di espressione della liturgia .
C’è oggi,fortunatamente, un grande e rinnovato interesse per il mondo antico e per le sue letterature, in particolare per quella latina e greca. Soltanto una decina d’anni fa, il latino sembrava destinato a un triste, inesorabile declino; ora basta dare un’ occhiata in giro per accorgersi del contrario.

Quale Presidenza al MAXXI di Roma - Conferenza di: Vittorio Del Piano

Atelier Arte & Comunicazione M.MecLuhan, Grottaglie/Taranto

La Dea In Trono Di Taranto - La Persefone Gaia - (IV-V sec. a.C.), scultura  cultuale magno-greca in marmo pario. Pergamonmuseum di Berlino. Particolare.
Si vede e si capisce che qualcosa non funziona nella nomina alla corsa della Melandri al MAXXI dell'Arte di Roma.

Translate

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT
Questo Blog ha subito una trasformazione, in questo spazio ci si occuperà solo di Spettacolo, Cultura, Sport e Tempo libero. Ho deciso di aprirlo agli operatori culturali e sportivi che con una mail di richiesta possono diventare collaboratori autonomi e quindi inserire liberamente prose, poesie, ma anche report di manifestazioni che riguardano il nostro territorio, oppure annunci di eventi o racconti dove la nostra gente è stata protagonista. Scrivete quindi a lillidamicis@libero.it, vi aspetto!!!

LIBERTÀ DI PENSIERO

"Io so. Ma non ho le prove. Non ho nemmeno indizi.
Io so perché sono un intellettuale, uno scrittore, che cerca di seguire tutto ciò che succede, di conoscere tutto ciò che se ne scrive, di immaginare tutto ciò che non si sa o che si tace; che coordina fatti anche lontani, che mette insieme i pezzi disorganizzati e frammentari di un intero coerente quadro politico, che ristabilisce la logica là dove sembrano regnare l'arbitrarietà,
la follia e il mistero".
Pierpaolo Pasolini
scrittore
ammazzato nel novembre del 1975

Visualizzazioni ultima settimana

EINSTEIN DICEVA SPESSO

“Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare”.