Che ora è ?

sabato 29 settembre 2012

Oria Premio letterario: Quale bellezza salverà il mondo?

Questa sera  29 settembre 2012 alle ore 20.00, nella chiesa di San Francesco d’Assisi in Oria (Br) si terrà la serata letteraria “Quale bellezza salverà il mondo?”, cerimonia conclusiva del Premio Letterario Internazionale “Il Pozzo e l’Arancio”, giunto alla sua VIII edizione.

venerdì 28 settembre 2012

Una giornata straordinaria a Parigi



Ci sono diversi modi di fare il turista e  visitare una città e tutti questi modi sono onorevoli e rispecchiano la nostra personalità e il nostro modo di essere ed agire. Immaginate un po’ che a Parigi, (“la villelumiere”), dopo essersi recato  al Louvre, a Versailles, alla torre Eiffel, a tutti i luoghi noti, tra tutti gli strani e strampalati  tipi di turisti c’è anche quello che va, persino, a visitare un…cimitero, quello di Pere –Lachaise, situato nel XX arrondissement.E' difficile vederlo come un semplice cimitero. Anche l'atteggiamento dei  suoi visitatori, quasi due milioni ogni anno, è più quella di chi va  in un posto dove si incontreranno vecchi amici che si erano persi di vista e che ricordano loro qualcuno o qualcosa.

Le Ceramiche Del Monaco conquistano Milano

Volubilis presenta nel suo concept showroom in Via A. Volta 18 la modernità e la tradizione dell’arte della ceramica

Milano, 24 settembre 2012 – Del Monaco, celebre firma del mondo della ceramica Italiana, presenta a Milano le sue nuove creazioni nell’ambito del progetto Volubilis. Un moderno spazio d’arte, uno showroom nel cuore di Moscova, Volubilis è un moderno incubatore per l’incontro di tipicità e internazionalismo.
Dall’unione di influenze ed esperienze di carattere locale e globale nasce Ceramiche Del Monaco by Volubilis (www.ceramichedelmonaco.it).

giovedì 27 settembre 2012

CARUNCHO: DALLA SPAGNA “SEGNALE VERDE” PER GREEN ROAD



Il celebre filosofo giardiniere Caruncho indica la strada per far rifiorire la crescita
In anteprima: Il Focus sull’economia degli 11 dinamici Comuni del GAL Colline Joniche

“Semplicità”, questa la parola chiave per Green Road indicata ieri, a Madrid, dal grande filosofo giardiniere Fernando Caruncho che sullo Jonio ha firmato lo splendore dei vigneti giardino dell’Amastuola a Massafra. E’ un’anticipazione di quanto comunicherà oggi Antonio Prota, presidente del GAL Colline Joniche, nel corso della tavola rotonda sulla Green Road che, alle ore 17.30, darà ufficialmente il via al Taranto Finanza Forum, evento organizzato dalla BCC di San Marzano di San Giuseppe con sponsor di spessore internazionale.

mercoledì 26 settembre 2012

Taranto una città in caduta libera “Occorre Un Piano Speciale per i Beni Culturali”

di Pierfranco Bruni
Credo che sia serio e maturo aprire una vertenza beni culturali a Taranto e provincia. Non il solito discutere. Ma con una precisa indicazione e con un obiettivo forte. I beni culturali sono ormai la vera risorsa del territorio. Credo che sul piano istituzionale il Governo centrale deve tenere in considerazione un Piano Speciale, come più volte sostenuto in anni trascorsi. Ma nella deflagrante caduta economica solo i beni culturali costituiscono una vera identità tra sviluppo territoriale e prospettive economiche. Sono convinto, come più volte sottolineato, che non serve piagnucolare ma usare l’intelligenza per una progettualità politica sui beni culturali nella loro complessità. È necessario che Taranto, in un contesto di grave disagio su economie e vocazioni, venga rivitalizzata, con un progetto articolato sul territorio, culturalmente attraverso un Piano d’eccellenza riguardante i Beni culturali.

lunedì 24 settembre 2012

Sic transeat gloria mundi


Ieri, se fosse stato ancora in vita, avrebbe compiuto 94 anni. Il personaggio a cui mi riferisco vide la luce a Maglie  il 23 settembre  del 1916,  in via San Giuseppe alle nove e zero minuti. Il padre Renato Moro e la madre Fida Stinchi  imposero al bimbo il nome di  Aldo Romeo Luigi. Sì, proprio lui, "semplicemente" Aldo Moro, il grande statista italiano per cinque voltePresidente del Consiglio dei Ministri .
 Sono stato indeciso, visto che l'evento è passato quasi inosservato, circa il titolo da dare a questo mio ricordo e sono stato combattuto tra due locuzioni: quella celebre latina "sic transit gloria mundi" e quella meno fedele "sic transeat gloria mundi". Ho propeso per la seconda, perchè a mio modesto avviso, l'esistenza di questo grande statista è stata tutta indirizzata alla ricerca del dare un senso alla propria vita.  Aldo Moro ha scritto tanto nella sua vita, ma ci sono dei suoi "scritti invisibili", che sono quelli scaturiti dalle sue azioni indirizzate all'altro, al nostro prossimo e al diverso da noi,  che sono sicuramente di eguale importanza, se non anche maggiore, dei tanti suoi scritti che occupano oggi le nostre biblioteche. Vi voglio portare ad esempio due scritti. Il primo è di Aldo Moro tratto da un discorso pronunciato a Milano il 3 Ottobre 1959.

Dal 29 settembre a Grottaglie ritorna lo splendore delle forme della luce

-->
Da sabato 29 settembre  l'incanto  della Biennale  Internazionale di Pittura Scultura Ceramica, che mons. prof. Pietro Amato allestisce a Grottaglie nel Convento di San Francesco di Paola, che aprirà i battenti delle bellissime sale al primo piano del Convento dei Paolotti,  l'occasione di visitare questa mostra si  protrarrà fino all' 8 dicembre 2012, un vento che già dalla sua edizione, quella di due anni fa, incantò non pochi visitatori. 
Quest'anno è stato scelto il periodo autunnale infatti il vernissage avrà luogo il giorno della  festività di s. Michele Arcangelo, a Grottaglie. La II Biennale Internazionale di Pittura Scultura e Ceramica è a cura dello storico dell’arte mons. Pietro Amato. L'evento trova riferimento in Padre Francesco Marinelli, Correttore Generale, che chiede all'Ordine il cammino sicuro sulle vie della “carità culturale”.

venerdì 21 settembre 2012

Un'opera classica molto attuale

In questi giorni mi è venuta alla mente un'opera latina durante la cui lettura noi, giovani liceali, ammiccavamo, sorridevamo, mandavamo sguardi complici. Un testo che ci fa capire come non ci sia  "nihil novi sub sole": ma mentre in questo caso si tratta di arte e letteratura, ciò che noi leggiamo ora sui giornali è  puro degrado morale e politico.Il “Satyricon” di Petronio è una delle opere capitali della classicità latina; in quello che ci resta del grande romanzo, corre la raffigurazione di una quotidianità che parte e torna alla Suburra, a un luogo che è tanto della mente come del corpo

mercoledì 19 settembre 2012

Daniel Pennac e l’ importanza della “Lettura”

-->
di Filomena RUSSO
Daniel Pennac  scrittore francese, nato in Marocco nel 1944, titolare di una cattedra in un liceo di Parigi, si dedica all’insegnamento, scrive racconti per bambini e non solo; nel suo libro “ Comme  un roman”, precisa l’importanza della Lettura, e utilizza la sua esperienza di insegnante per riflettere su una attività, che non sembra più in voga presso i giovani.

Dal GAL Colline Joniche spinta "Green" per lo sviluppo

-->
Disponibili 1.800.000 euro per investimenti in microimprese degli 11 Comuni
.
 
C’è un mondo che ruota attorno alle nostre campagne ed è fatto di artigiani e di prodotti tipici, di servizi alla popolazione. E’ a questo universo “Green” che guarda il Gal Colline Joniche con l’attivazione della Misura 312, per la quale sono ora disponibili tre bandi con finanziamenti ad aziende non agricole che siano negli undici Comuni aderenti ovvero Carosino, Crispiano, Faggiano, Grottaglie, Monteiasi, Montemesola, Monteparano, Pulsano, Roccaforzata, San Giorgio Jonico e Statte.

lunedì 17 settembre 2012

“PARASSITI”: COME NASCONO, CRESCONO E PROLIFICANO GLI ELETTI…


di Gaspare Serra

 “OVERDOSE” DEMOCRATICA: IL COSTO DEGLI “ELETTI”…

“CHI VIVE A SPESE DEGLI ALTRI DANNEGGIA TUTTI”.
Questo il noto slogan d’una recente e alquanto stravagante pubblicità progresso, che, accostando le foto di orripilanti parassiti con quella d’un evasore fiscale -invero più simile a un povero disgraziato!-, metteva in guardia i cittadini dalla tentazione di non pagare le tasse…
Ma chi sono i veri “parassiti”?

venerdì 14 settembre 2012

Quando la fame sfocia nella violenza



“…Andando avanti, senza saper cosa si pensare,  (Renzo) vide per terra certe strisce bianche e soffici, come di neve; ma neve non poteva essere; che non viene a strisce, né, per il solito, in quella stagione. Si chinò sur una di quelle, guardò, toccò, e trovò ch'era farina. «Grand'abbondanza», disse tra sé, «ci dev'essere in Milano, se straziano in questa maniera la grazia di Dio. Ci davan poi ad intendere che la carestia è per tutto. Ecco come fanno, per tener quieta la povera gente di campagna». Ma, dopo pochi altri passi, arrivato a fianco della colonna, vide, appiè di quella, qualcosa di più strano; vide sugli scalini del piedestallo certe cose sparse, che certamente non eran ciottoli, e se fossero state sul banco d'un fornaio, non si sarebbe esitato un momento a chiamarli pani.

Ricordando il poeta e lo scrittore Cristanziano Serricchio


Convegno fissato a Carosino - TA – mercoledì 19 settembre prossimo

Cristanziano Serricchio
Pierfranco Bruni: “La poesia del Mediterraneo trova in Serrricchio, recentemente scomparso, un punto di riferimento e di contatto tra le poetiche del Novecento”.

 “Cristanziano Serricchio. Il poeta e lo scrittore nel Novecento letterario italiano” è questo il tema del Convegno che si svolgerà il prossimo 19 settembre, ore 19,30, a CAROSINO, (in provincia di Taranto) per ricordare l’opera di Cristanziano Serricchio, scomparso l’1 settembre scorso a Manfredonia all’età di 90 anni. Un poeta e uno scrittore che hanno segnato un tracciato nella tradizione della letteratura italiana del Novecento.

mercoledì 12 settembre 2012

La Claretta Petacci del romanzo di Pierfranco Bruni devota di Santa Rita

La Santa dei casi impossibili nelle preghiere dell’amante del Duce
in “Passione e morte. Claretta e Ben” edito da Pellegrini
 di Marilena Cavallo*

 "Passione e morte. Claretta e Ben" (Pellegrini editore, pagine 152, euro 14.00) è l’ultimo romanzo di Pierfranco Bruni. Un romanzo che ha aperto un vasto dibattito nazionale all’interno della dialettica sia letteraria che storica. Pierfranco Bruni recupera la drammatica  e “illuminante” avventura – destino tra Claretta Petacci e Benito Mussolini e ne traccia, nella temperie del Fascismo morente, un romanzo. Ci sono personaggi, nomi che ritornano, vite spezzate. Campeggia nelle parole di Claretta Petacci anche una costante devozione a Santa Rita. Ma andiamo per ordine. 

domenica 9 settembre 2012

Alla ricerca della... Grammatica Italiana perduta.

    

L’italiano è senz’altro una lingua difficile, irta di difficolta’, anche per coloro che la conoscono in modo più  approfondito, sia perché ha regole e regoline che la governano, sia perché la differenza tra lingua parlata e lingua scritta è notevole,sia perche’ la Grammatica non e’ piu’ studiata in maniera decorosa nei luoghi dove dovrebbe essere studiata.La Grammatica: parola innominabile e antipatica, che evoca pagine polverose e noiose, fitte di regole ferree, a volte inutili, a volte incomprensibili, che sembrano inventate apposta per far passare la voglia
di studiare. 

venerdì 7 settembre 2012

'San Giuseppe Moscati, l'uomo e il santo'

Padre Rastrelli: “Consiglio a tutti la lettura di queste pagine” - La mistica calabrese Natuzza miracolata da San Giuseppe Moscati nel capitolo 
di Pierfranco Bruni

 Roma, 7 set. - (Adnkronos) - Nuova edizione del lavoro dedicato a San Giuseppe Moscati. Con la presentazione di padre Massimo Rastrelli, presidente nazionale della Consulta nazionale delle Fondazioni antiusura, viene pubblicata una nuova edizione aggiornata, rivista in termini editoriali e sul piano scientifico, del saggio dedicato a San Giuseppe Moscati dal titolo 'Giuseppe Moscati. Nella vita nascosta con Cristo in Dio' (Edizioni Nemapress, con Progetto del Centro Studi e Ricerche "Francesco Grisi" e collaborazione della rivista “Il Cerchio”).

Lo scorso 16 luglio è venuto a mancare uno dei grandi ceramisti grottagliesi, viveva a Pratica di mare


giovedì 6 settembre 2012

La CTJS al Medimex 2012


La Compagnia del Teatro Jonico Salentino sarà presente al "Medimex 2012 - Mediterranean Music Expo" con Valerio Manisi per i "Pizzicati int'allù Core - Canzoniere Jonico Salentino", Orchestra Popolare Jonico Salentina e il progetto "RonDanDò"!

www.teatrosalentino.it

mercoledì 5 settembre 2012

Il sistema piu’ efficiente: la mafia

E’ questo un piccolo tentativo di presentare  il fenomeno mafioso  dal punto di vista storico, non altro.La complessita’ di tale sistema e’ davanti agli occhi di tutti.

Cosa significa e quando nasce il termine Mafia?
Secondo alcuni, la parola Mafia  deriverebbe dal grido  adottato da alcuni gruppi di ribelli durante i vespri siciliani del 1282 a Palermo contro i Francesi, col significato esteso di Morte alla Francia Italia Anela... Altri definiscono invece il termine con etimologiche diverse, più o meno verificabili e realistiche. C’è chi lo fa derivare dalla parola araba Ma-Hias (traducibile con spacconeria), o da Mu’afak (protezione dei deboli).

domenica 2 settembre 2012

La morte di Cristanziano Serricchio

Cristanziano Serricchio
A distanza di parole ma mai di cuore
Un incontro per ricordare la sua figura e la sua opera fissato per il 22 settembre prossimo a CAROSINO (TA)
di Pierfranco Bruni

 E’ morto, a Manfredonia, Cristanziano Serricchio. Il poeta del “miraggio della voce”. Il poeta del “vento spezzato sulla cima”. Il poeta che affidava “la noche entera el aullido del viento”. Il poeta di un Novecento non ancora consumato.  Ha intrecciato la sua parola a un volo di gabbiani. I gabbiani della sua terra e del suo mare. Camminatore tra le parole che hanno l’eredità dei linguaggi e i linguaggi sono la testimonianza di civiltà. Il poeta e lo scrittore. L’onirico viaggio in una poesia che ha come riferimento la tradizione, quella tradizione che intreccia la classicità greca con Petrarca e la linea rinascimentale che conduce sino a Mario Luzi.

sabato 1 settembre 2012

L’ORGANO RINASCIMENTALE DELLA COLLEGIATA DI GROTTAGLIE IL FASCINO E LE PROSPETTIVE DI UN PREZIOSO STRUMENTO


M° Graziano Semeraro
  INTERVISTA AL MAESTRO GRAZIANO SEMERARO A MARGINE DEL CONCERTO TENUTO NELL’AMBITO DEI FESTEGGIAMENTI DI SAN FRANCESCO DE GERONIMO
di Rosario Quaranta

Il concerto tenuto dal maestro Graziano Semeraro all’organo rinascimentale il 26 agosto scorso nell’ambito dei festeggiamenti che Grottaglie vive in questi giorni per il suo patrono principale e concittadino San Francesco De Geronimo, è stato certamente un momento di elevato spessore culturale e artistico grazie alla oculata scelta dei pezzi e alla risaputa sensibilità e perizia del concertista. 

Translate

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT
Questo Blog ha subito una trasformazione, in questo spazio ci si occuperà solo di Spettacolo, Cultura, Sport e Tempo libero. Ho deciso di aprirlo agli operatori culturali e sportivi che con una mail di richiesta possono diventare collaboratori autonomi e quindi inserire liberamente prose, poesie, ma anche report di manifestazioni che riguardano il nostro territorio, oppure annunci di eventi o racconti dove la nostra gente è stata protagonista. Scrivete quindi a lillidamicis@libero.it, vi aspetto!!!

LIBERTÀ DI PENSIERO

"Io so. Ma non ho le prove. Non ho nemmeno indizi.
Io so perché sono un intellettuale, uno scrittore, che cerca di seguire tutto ciò che succede, di conoscere tutto ciò che se ne scrive, di immaginare tutto ciò che non si sa o che si tace; che coordina fatti anche lontani, che mette insieme i pezzi disorganizzati e frammentari di un intero coerente quadro politico, che ristabilisce la logica là dove sembrano regnare l'arbitrarietà,
la follia e il mistero".
Pierpaolo Pasolini
scrittore
ammazzato nel novembre del 1975

Visualizzazioni ultima settimana

EINSTEIN DICEVA SPESSO

“Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare”.