Che ora è ?

lunedì 30 gennaio 2012

Don Giuseppe Petraroli...chi era costui?

Foto Ciro Quaranta
Credo che sia interessante, nonché doveroso, preannunciare l'imminente festa di San Ciro a Grottaglie, attraverso gli scritti di un grottagliese illustre,il prof. D.Giuseppe Petraroli, studioso e fecondo oratore, nato a Grottaglie il 27 agosto 1874 e morto nel 1953.
Da una delle sue tante opere del 28.8.1938 traggo:

"Tenera,commovente e grande è la divozione con la quale Grottaglie onora la memoria del martire S.Ciro, perché è il pegno dolcissimo del patrio amore di un Santo concittadino Francesco De Geronimo e il prezioso legato del suo tenero affetto.........la divozione a San Ciro dovunque essa si ritrova, venne introdotta da Francesco De Geronimo, che nel suo apostolato la riteneva efficacissimaper ottenere dal cielo qualunque grazia e favore.

Don Eligio Grimaldi sulla Festa patronale di San Ciro

La foto di San Ciro è di Ciro Quaranta a dx Don Eligio Grimaldi

I festeggiamenti in onore di San Ciro sono un evento di grande portata non soltanto dal punto di vista religioso, ma anche civile che coinvolge tutta la città di Grottaglie. Tanti devoti si sono avvicendati in questi giorni a venerare San Ciro e tante le iniziative proposte, dalla presentazione dei codici e delle pergamene restaurate al “convegno medici per San Ciro”, dal concerto del canzoniere popolare a tutte le altre manifestazioni proposte dal programma. Un grande lavoro che impegna il comitato organizzativo per alcuni mesi dell'anno per programmare tutto, ottenere le varie autorizzazioni e trovare le sostanze    economiche per affrontare le molteplici spese.

Messaggio del Sindaco di Grottaglie ai suoi cittadini e ai devoti arrivati in Città

La foto del simulacro del Santo è di Ciro Quaranta a dx Il sindaco Ciro Alabrese (foto Frascella)


Sarà l’effetto di una tradizione e di un culto sentiti quanto consolidati, ma S.Ciro un piccolo miracolo lo compie ogni anno nei giorni dedicati alla sua devozione.
Per qualche giorno questa comunità vive un momento quasi di riappacificazione, di più sana e rispettosa convivenza, come se il nostro Santo risvegliasse puntualmente in noi il senso dell’appartenenza e ci unisse nella condivisione di valori religiosi ed umani, che portiamo nel cuore da sempre.

La frisellata di "Santoro Gioielli" fu organizzata per raccogliere fondi per la Festa di San Francesco De Geronimo

Nel settembre scorso, da questo blog demmo la notizia che la Frisellata organizzata da "SANTORO GIOIELLI" era propedeutica alla raccolta fondi per la Cupola del Santuario di San Francesco De Geronimo,  che come sappiamo versa in grave condizioni di tenuta delle acque meteoriche e non solo, quella notizia si rivelò infondata in quanto la raccolta fondi era finalizzata a finanziare i festeggiamenti della Festa a San Francesco De Geronimo, copatrono della Città di Grottaglie. Questa precisazione la stiamo facendo dopo 5 mesi perché pare che, in modo strumentale e in malafede qualcuno stia costruendo notizie false e tendenziose. Al fine di sgombrare il campo da illazioni che fanno, come al solito, il gioco dei solito animosi e malepensanti.

Aspettando la foc'ra

Ecco il mezzo busto di San Ciro realizzato da Ciro Chirico, che oltre a possedere qualità, che gli permettono di essere un buon  imprenditore, ha la capacità, tipica grottagliese passatemi la presunzione, di realizzare  manufatti che oltre che con le mani ...sono fatti con il cuore.


domenica 29 gennaio 2012

VII edizione Medici per San Ciro, la borsa di studio alla giovanissima Anna Santoro


Per il settimo anno consecutivo,  la Borsa di Studio di Medici per San Ciro e del Comune di Grottaglie,  è andata ad una giovane ra
gazza, l’emozionatissima Anna Santoro, figlia di Michele già consigliere comunale del Psi, nella passata Amministrazione. Ce l’ha fatta su Ciro Sisto in quanto  più giovane, ma entrambi  si sono laureati con 110 e lode e sono senza ombra di dubbio gli astri nascenti in medicina.

venerdì 27 gennaio 2012

Giornata della Memoria a Grottaglie: Echi d’Italia

In occasione della “Giornata della memoria” internazionalmente riconosciuta il 27 gennaio dedicata alla memoria delle vittime della Shoah, cioè lo sterminio del popolo ebreo, e dei prigionieri politici, zingari e omosessuali nei lager tedeschi, il Canzoniere popolare Grottagliese dedica un concerto per cori, strumenti di canti popolari italiani.

Nel giorno della Memoria

La legge 20 luglio 2000 n. 211 esordisce in questa maniera all'articolo 1:
"La Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data dell'abbattimento dei cancelli di Auschwitz, "Giorno della Memoria", al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati."

giovedì 26 gennaio 2012

Un economista fuori dal coro

"Alla fine del 2011 la popolazione mondiale avrà superato la soglia dei sette miliardi di essere umani: l'analisi dello scenario economico alimentare rappresenta il tema principale del nuovo show finanziario di Eugenio Benetazzo, incentrato totalmente sullo sfruttamento futuro delle risorse ancora disponibili sul nostro pianeta a fronte di una trasformazione mondiale che sta modificando l'intera economia del globo, con l'emersione di quasi due milairdi di persone in Oriente che nei prossimi anni vorranno vivere e consumare come Homer Simpson in America.

mercoledì 25 gennaio 2012

IN ATTESA DEL 27 GENNAIO 1945: LE TRUPPE SOVIETICHE PENETRANO AD AUSCHWITZ

Auschwitz: l'eterno monumento alla follia dell'uomo!
di Elio Francescone
"Nell'immaginario collettivo, ancora oggi dire "Auschwitz" significa evocare il simulacro della malvagità umana, quanto di più efferato e crudele l'uomo sia capace di immaginare e perpetrare a danno del proprio simile, l'inferno sulla terra. Se questo è, ad Auschwitz deve essere accaduto qualcosa che va al di là della nostra capacità di riflessione e di espressione.

“SCHEGGE D’ITALIA – RISORGIMENTO ED ETNIE”


PROGETTO CURATO DA PIERFRANCO BRUNI PER IL MIBAC INTRODUZIONE DEL DIRETTORE GENERALE MAURIZIO FALLACE PERCORSI SCIENTIFICI DI MICOL BRUNI UN RISORGIMENTO IN CAMMINO TRA LINGUE, STORIE ED IDENTITA’
Il saggio “Schegge d’Italia. Risorgimento ed etnie” apre una vasta discussione intorno al rapporto tra Unità d'Italia, storia risorgimentale e minoranze linguistiche ed etniche presenti in Italia sian dal XVI secolo. Una ricerca che tocca i punti salienti del rapporto tra la storia delle etnie (le minoranze linguistiche) nel Regno di Napoli e approfondisce il contesto risorgimentale proprio negli anni cruciali dell’Unità d’Italia.

martedì 24 gennaio 2012

Parte la Campagna bici sharing e ciclopasseggiate, la prima tappa dalla scuola Don Sturzo

Ha preso il via la campagna di comunicazione e sensibilizzazione sui servizi di bici sharing e ciclopasseggiate attivati dall'Associazione SHERWOOD - Onlus di Grottaglie in collaborazione con il GRUPPO ANONIMO '74 di Monteiasi, nell'ambito del progetto DAL MONTE ... al mare: bici sharing e ciclopasseggiate alla scoperta del territorio e delle sue tradizioni, finanziato con i fondi del Prot. d’Intesa Fondazioni Bancarie e Volontariato nell’ambito del Bando PEREQUAZIONE SOCIALE 2008.
Il primo appuntamento si è svolto il 20 gennaio 2012 presso la scuola media statale Don Luigi Sturzo di Grottaglie, nella cornice del progetto RE.V.eS. - Rete Volontariato e Solidarietà. L'Associazione, finanziato dalla Fondazione per il Sud.

Dieta Mediterranea, oggi pomeriggio visita alla cripta del Carmine di Grottaglie


A seguire il convegno del Gal Colline Joniche, la degustazione e lo spettacolo musical - Momento di riflessione mentre cambiano le abitudini alimentari e cresce la Green Economy

Il semplice gesto del cibarsi è, in realtà, una delle espressioni più genuine della storia dei popoli in cui tradizioni e materie prime si intrecciano con conoscenze tramandate di generazione in generazione e con la ritualità. Nella Dieta Mediterranea, alla quale questo pomeriggio è dedicato un importante evento del Gal Colline Joniche, tutti questi ingredienti ci sono. L’evento a sorpresa è la possibilità della visita guidata gratuita messa a disposizione dal Gal per conoscere meglio la cripta della chiesa del Carmine, alle ore 16 oppure a scelta alle ore 19.

Nazariantz: il poeta tra Oriente ed Occidente

Cinquanta anni fa moriva Hrand Nazariantz l'autore di questa bellissima poesia.
"O mia piccola Madonna, o mia Signora di Grazie, accordami la felicità di amare, la nostalgica felicità di amar gli uomini, e, se ancora possibile, di credere in essi... tu sorriso infallibile, tu silenziosa Speranza insegnami l'Amore in mezzo alle innumerevoli onte, l'arcano Amore rassegnato al cospetto delle vili calunnie, l'Amor che troneggia supremo sugli altari dei tempi secolari dove agonizza ancora il Figliuol di Maria... O mia piccola Madonna, o mia Signora di Grazie, accordami la felicità di amare, gli uomini, che si torturan di orgogli e si uccidono in nome della Vita e s'incatenano in nome della Libertà, - qual mai la dura legge che può voler tanti morti? ... - accordami, o mia Signora di Grazie, la felicità di amare e la meravigliosa gioia di Vivere, in mezzo a tante uggiose perversità!"

Il libro "Nell'anima" di Pina Colitta, presentato a Brindisi ecco la recensione di Carmen De Stasio


Scrivere (…) aiuta ad individuare gli elementi di disagio, a focalizzare quelli di disturbo ma soprattutto a prendere coscienza dei propri limiti con una dignitosa accettazione fatta anche di sofferte sconfitte.
Così scrive a pag. 14 l’autrice, docente e consulente familiare, alle prese con la sua prima pubblicazione dal titolo evocativo e, al contempo, fuorviante. Un gioco per esclusioni che ha inizio con la premessa – un’introduzione a sé e all’introiezione di paragrafi esistenziali frammentati e incorporati in un nucleo tematico variegato - che enuncia, si dilata e confluisce infine a desertificare di ogni sospetto la mente del lettore, il quale termina la lettura, forse confuso e per certi versi ambizioso affinché tutto continui; affinché possa procedere ancor oltre, bramoso di entrare nella vita dell’altro, che ha nella testa tante cose da dire e miriadi di esperienze da esclusivizzare sulla carta.

Un appuntamento da non perdere, la prof Angela Traversa legge Dante


Giovedì sera 26 gennaio, alle 18.00, nella Aula Magna della sede di Via S. Elia del Liceo tutti ... in classe.
SUPERBIA E SUPERBI NELLA DIVINA COMMEDIA: Lezione magistrale dell'indimenticabile prof.ssa Angela Traversa.
Una serata culturale unica, da non perdere assolutamente
Amici del Moscati

lunedì 23 gennaio 2012

Le grida da un secolo all'altro dei nostri grandi.


In questi momenti cupi e con tante piccole luci che assurgono a fari, le parole di uomini illuminati ed illuminanti ci vengono in aiuto.
La foto che vi propongo ritrae due personaggi importanti per la mia formazione. Il dottor Ciro De Roma, il secondo giovane di profilo da sinistra e l'onorevole Alcide De Gasperi.
"Amici, molti hanno gridato poco fa: troppa libertà; ma è più facile pentirsi di un atto di coazione, di violenza, che di una serie atti di libertà.
Nella libertà la conversione è possibile; l'appello alla coscienza ha una forza morale; nella coazione vi possono essere molte conseguenze della reazione che desta, e ben difficilmente si possono prevedere....

Dipinti



Oggi inizio la settimana proponendo la visione di alcune opere di un grande artista di Grottaglie: Oronzo Mastro. Ad maiora amico mio!





domenica 22 gennaio 2012

UNA LAMPADA.......... DIMENTICATA TROPPO PRESTO


Il 22 maggio 1952, con delibera del Consiglio Comunale, per la celebrazione della festa di San Francesco de Geronimo,si stabilisce di donare al Santuario omonimo una lampada votiva, la cui esecuzione viene affidata al prof. Vincenzo Giovanni Spagnulo.(Iadduzzu- 1905/1985)
L’11 .5.1953, una folla curiosa si accalca presso la chiesa del Santo per ammirare la grande lampada, ardente di fronte all’urna, dono di Grottaglie:    “civi ac patrono cryptaleensis civitas    A.D.MDIIIILII”.

sabato 21 gennaio 2012

Dieta Mediterranea, opportunità di sviluppo innovativo nella Green Economy


A Grottaglie, martedì 24 gennaio, convegno del Gal Colline Joniche con degustazione Un momento importante di riflessione mentre cambiano le nostre abitudini alimentari
Una grande opportunità per la nostra economia e per preservare le nostre millenarie abitudini alimentari. Tutto ciò è racchiuso nella Dieta Mediterranea che, con la cosiddetta Green Economy, trova in Puglia le condizioni ideali di crescita. Nel tarantino, in particolare, attraverso la fitta rete di splendide masserie ci sono enormi potenzialità di sviluppo alle quali l’Unione Europea guarda con interesse.

"Ccè nì sé Tu?" la commedia di Valerio Manisi in TV

La Commedia in Tre Atti "Ccè nì sé Tu?" scritta e diretta da Valerio Manisi, in onore della festività di San Ciro, Santo Patrono di Grottaglie (Ta), va in onda INTEGRALMENTE su TBM!

DOMENICA 22 GENNAIO 2012 ALLE ORE 18:00
con replica alle ore 23:00
DOMENICA 29 GENNAIO 2012 ALLE ORE 11:00
con replica la sera alle 20:30
all’interno della trasmissione dedicata alla festività di San Ciro


BUONA VISIONE A TUTTI!!!

-

"Ccè nì sé Tu!" commedia in tre atti di Valerio Manisi
riprese e montaggio di Giovanni Siliberto (vrc.film@libero.it)
regia di Valerio Manisi

www.teatrosalentino.it

venerdì 20 gennaio 2012

Amministrazione controllata per la Kodak: ha fotografato tutta un'epoca

Ringrazio il professor Elio Francescone per "lo sfogo dell'Anima" che i ricordi di Elvis Prisley e di quello che non abbiamo più, gli hanno portato a galla dal quel "pentolone di Medea" che è la nostra memoria. I ricordi servono a spaziare nella nostalgia per il passato, ma spaziano anche nel terrore per il futuro. E' questo quello che mi viene in mente, in questo momento leggendo della messa in amministrazione controllata di un grand brand: la KODAK.

Convegno al Teatro Salone del Carmine



Wemag in edicola: copertina dedicata ai cosiddetti ricchi


Ogni 100 euro di imposte versate, l'Agenzia delle entrate stima che ogni tarantino evada più di 60 euro. In una città in cui si spende più di quello che si dichiara, la Guardia di Finanza spiega: «Un po' tutti evadono».
Per la politica, allarme porto. Evergreen sempre meno interessata a Taranto, guarda verso il Pireo. Se non si realizzano i dragaggi entro il 2014 è pronta a mollare tutto. E per la Città dei Due mari si apre una nuova grave vertenza.

giovedì 19 gennaio 2012

It's nwo or never


Il 20 gennaio 1958 il grande Elvis Presley parte per il servizio di leva, che lo terrà lontano dalle scene per due lunghi anni. Ecco un bel video del 1960 in cui lo vediamo mentre canta "O sole mio" sotto una bella nevicata e all fine della sua carriera di soldato. Buona visione

mercoledì 18 gennaio 2012

In ricordo di un'altra Primavera: quella di Praga


Il 19 gennaio del 1969 dopo tre giorni di agonia, moriva Jan Palach, un giovane universitario-patriota cecoslovacco, che per sfidare lo strapotere dell'unione sovietica, dopo essersi cosparso il corpo con la benzina, si dette fuoco, divenendo con il suo estremo gesto, martire caduto in difesa della libertà.

martedì 17 gennaio 2012

Il libro "Nell'anima" di Pina Colitta, sarà presentato a Brindisi


Giovedì 19 Gennaio, momento culturale a Brindisi per il libro "Nell'Anima" di Pina Colitta. L'incontro si terrà nella sede dell'associazione 50&più di Brindisi, Via Schiavone 2. Presentazione e relazione a cura della dott.ssa Carmen De Stasio, crtico-letterario e saggista.

Domenica 22 gennaio ore 19 presentazione delle pergamene restaurate

Comunicato stampa del prof Rosario Quaranta


Dislessia che fare, convegno dei Lions a Grottaglie


di Pina Colitta
Il 13 gennaio scorso presso l’ Auditorium del Liceo Artistico di Grottaglie, ha avuto luogo un intermeeting (Lion Club di Grottaglie e Lions Club CrispianoTerra delle 100 masserie”), su un argomento che ha destato notevole interesse: “ Lotta alla dislessia e i disturbi specifici dell’apprendimento”, dopo i saluti dei due presidenti Lions, Marco Lafornara per Crispiano e Tommaso Sibilio per Grottaglie, ci sono stati i saluti del sindaco di Grottaglie Ciro Alabrese.

Le Campane di Fiorella Capuano a Good Day Sacramento (California)


IL 10 dicembre scorso, in occasione del Soroptimist Day, il Soroptimist Day club di Grottaglie ha organizzatouna serata al suono dele Campane di Cristallo di Fiorella Capuano. Nei giorni scorsi Fiorella insieme al Gregory Snegoff regista cinematografio e  suo compagno, è stata ospite della trasmissione televisva "Good Day Sacramento" (tipo "Uno Mattina") e nell'occasione la redazione ha scelto di mandare in onda un breve frammento del video registrato a Grottaglie,  in occasione dell'evento organizzato dal Soroptimist.

lunedì 16 gennaio 2012

"Chiesette beneficiali nel territorio di Grottaglie" l'ultima fatica editoriale di Pietro Pierri

di Anna L'Assainato
Dato alle stampe in occasione del quarantesimo anniversario della nascita del “Piccolo Teatro di Grottaglie” il libro “chiesette beneficiali nel territorio di Grottaglie” è un accurato lavoro di ricerca che ben si coniuga con quelli che sono le principali finalità dell’associazione: l’amore per Grottaglie, la riscoperta e salvaguardia delle tradizioni, la storia degli avi, l’amicizia, la crescita culturale ed umana dei soci.

I have a dream!



Il 15 gennaio del 1929 nasceva ad Atlanta, Martin Luther King l'apostolo della non violenza, assassinato a Memphis da James Earl Ray (?) il 4 aprile del 1969 con un colpo di proiettile alla testa esploso con un fucile di alta precisione.
"Ho un sogno: che un giorno questa nazione si sollevi e viva pienamente il vero significato del suo credo..."

Gli echi di questo discorso tenuto a Washington il 28 aprile 1963 devono ancora spegnersi.

venerdì 13 gennaio 2012

La scrittrice/ prof di Lettere Giuseppa Colitta, questa mattina a Studio100: ecco il video

Questa mattina intorno alle 11.30, grazie al mio interessamento, la scrittrice/ prof di Lettere del Liceo Moscati di Grottaglie, Pina Colitta è stata ospite del programma di Studio 100 "LIVE" condotto dalla brava Nicla Pastore. Nello spazio "Tra le righe" la mia amica Pina ha presentato il suo primo romanzo epistolare "Nell'Anima".

Il sottomarino giallo.


Il 1969 si presenta come un anno ricco di produzioni discografiche. Infatti abbiamo già visto che il 12 di gennaio di quell'anno i Led Zeppelin pubblicano il loro primo album che ricorda il dirigibile, mentre il giorno successivo, il 13 di gennaio, i Beatles, nel loro undicesimo disco, parlano di un sottomarino, un sottomarino giallo: Yellow submarine una delle poche canzoni cantate da Ringo(forse il batterista ne cantò solo 15).
Ai testi collaborò anche Donovan con uno dei versi che chiudono la canzone Sky of blue and sea of green / in our yellow submarine. Alcuni pensano che fosse il nome non convenzionale per definire negli USA il Nembutal, un barbiturico, ma io amo immaginare i Beatles come coloro che speravano in un mondo migliore e vedere il loro sottomarino giallo come un bellissimo mezzo di navigazione. Se il mare è in tempesta, per evitare gli scossoni e la furia delle onde, si immerge e si ritrova immediatamente nella calma più assoluta. Potessimo farlo anche noi! Potessimo avere anche noi cielo blu e mare verde a nostro piacimento!

VII Edizione Medici per San Ciro

“Il Buon Uso dell’Ospedale nel territorio: gestione, pratica e ricerca.  
Il Metodo come Cambiamento”
Sabato 28 Gennaio 2012 ritorna la 7° Edizione di Medici per San Ciro con una intera giornata dedicata al buon uso dell’Ospedale nel Territorio attraverso un Forum tecnico-scientifico al mattino,  presso il Castello Episcopio, in cui si discuterà della gestione, della pratica e della ricerca clinica riguardante gli appropriati percorsi per utilizzare il miglior metodo come cambiamento di un buon governo sanitario. Ci sarà una nutrita partecipazione di illustri relatori rappresentanti le più alte cariche istituzionali locali e regionali, sia dal punto di vista amministrativo che sanitario.

giovedì 12 gennaio 2012

Avviso per i...naviganti


Chissà come mai oggi, forse perchè ho pensato alla mia gioventù trascorsa tra le aule dell'Università di Napoli e vicino al Gesù Nuovo, che mi è venuto in mente, un grande gesuita scomparso improvvisamente nel 1987 Anthony de Mello . Tra i tanti suoi scritti esiste un libro pubblicato nel 1995 contenente molti messaggi legati al suo pensiero positivo: " Messaggio per un'aquila che si crede un pollo", ovvero sperare, amare ma soprattutto credere in se stessi .

"Whole lotta love" compie 43 anni


Il 12 gennaio 1969 i Led Zeppelin pubblicavano il loro primo album che sicuramente i sessagenari come me ricorderanno. Si chiamava semplicemente Led Zeppelin. Il brano che vi propongo tratto dall'album Led Zeppelin II è un pezzo intrigante, dato il testo che all'epoca fece scalpore, e si chiama: Whole lotta love. Il brano di certo è un continuo tra la "vecchia" generazione e la "nuova", dato che era una dei pezzi preferiti da Jeff Buckley; a proposito di Jeff si narra che fischiettasse proprio questo pezzo, mentre si immergeva nelle acque del Wolf River, un affluente del Mississippi , vestito di tutto punto per fare un bagno, che nel suo caso si rivelò fatale. Buon ascolto e speriamo che sia buona anche la ...giornata .

mercoledì 11 gennaio 2012

Preghiera dalla torre

Quella che riporto di seguito è la Preghiera che Tommaso Moro scrisse il 1 Luglio del 1535 nella torre di Londra, cinque giorni prima di essere decapitato.

"Concedimi, o mio buon Signore, che il mio desiderio di essere con te sia sempre ardente, non tanto per evitare le calamità di questo mondo; né solo per evitare le pene del Purgatorio, o quelle dell'Inferno; né per conquistare le gioie del cielo, per il mio vantaggio; ma solo per amor tuo.
E concedimi, mio buon Signore, il tuo amore e la tua benevolenza, perché il mio amore per te, per quanto grande non potrebbe mai guadagnarmi se non per la tua grande misericordia.

Pudet me prope

Pudet me prope. Con questa locuzione iniziava una lettera del 1516 di Tommaso Moro indirizzata a Pietro Gilles. Gilles, primo segretario della città di Anversa e Moro si erano conosciuti tramite Erasmo da Rotterdam. Si erano stimati immediatamente ed erano diventati amici. In nome di questa amicizia il Moro chiedeva all'amico consigli sul modo di operare e nello specifico di questa lettera, chiedeva un consiglio sull'opportunità di pubblicare "un libretto sullo Stato di Utopia"che lui aveva scritto, alla luce , soprattutto, della poliedricità dei giudizi dei suoi contemporanei che così descriveva:

martedì 10 gennaio 2012

Non si deve riposare ma vivere


Oggi dopo pranzo mi sono seduto in poltrona ed ho incominciato a leggere un volume che raccoglieva vari discorsi di uomini politici del passato. Il televisore nella sala da pranzo affianco era rimasto solo e, probabilmente per attirare l'attenzione di qualcuno, trasmetteva a tutto volume notizie di avvenimenti politici della giornata: richiesta d'arresto , autorizzazione a procedere, vacanze ai tropici di politici. Depresso l'ho spento e sono ritornato in poltrona a riprendere la lettura. Ho aperto il libro ed ecco cosa mi è capitato di leggere:

Terrevoli: “Ancora violenza, ancora donne ammazzate in Puglia!”

Magda Terrevoli al centro con le Giardiniere di Puglia

La presidente del commissione regionale alle Pari opportunità, Magda Terrevoli ha diffuso la seguente dichiarazione:
Avverto un disagio nello scriverne ancora, è ammissione di sconfitta di tutti noi ma soprattutto della politica intesa come agente di trasformazione delle coscienze.
La violenza sulle donne non ha tempo né confini, è endemica e non risparmia nessuna nazione o paese, industrializzato o in via di sviluppo che sia.
Non conosce nemmeno differenze socio-culturali, vittime ed aggressori appartengono a tutte le classi sociali.

Alea iacta est


Secondo il racconto di Svetonio, sembra che Giulio Cesare abbia pronunciato questa celebre frase varcando, il 10 gennaio del 49 a.C., il Rubicone. Questo fiume, che scorre nella provincia di Forlì-Cesena, costituiva il confine tra la Repubblica romana e la provincia della Gallia Cisalpina e rappresentava il limite invalicabile, per tutti i generali, di attraversamento con truppe armate senza il consenso di Roma.

lunedì 9 gennaio 2012

Ecco cosa fanno i delinquenti ambientali

Articolo su oraquadra.it


Gravina di Riggio, laghetto avvelenato dai residui oliari



Quando la natura... si scatena



Oggi 9 gennaio torna il "lavoro usato". Le festività sono terminate con un accenno a quello che potrebbe accadere se la natura dovesse dare sfogo a tutte le sue energie. Un forte vento, ha spazzato il giorno dell'Epifania, Grottaglie, abbattendo alberi, alcuni dei quali sono anche caduti sui fili di un elettrodotto, causando l'interruzione dell'erogazione dell'energia elettrica in alcune zone di Grottaglie per diverse ore. Guardando dalla mia finestra gli alberi che si piegavano sotto la furia del vento e senza luce elettrica, mi è venuto a galla, dal calderone della memoria della fanciullezza, " Fantasia" di Walt Disney, un cartone animato che dava corpo a tante di quelle storie che raccontavano i miei nonni le lunghe serate d'inverno, quando ci riunivamo tutti intorno al braciere acceso. Il video che vi propongo riguarda un parte che da bambino mi spaventava a morte e che da adulto invece adoro, soprattutto per la musica, che fa passare la nostra mente dalla paura alla speranza.

Auguri all' usignolo di Woodstock



Il 9 gennaio 1941 è nata a New York Joan Baez, soprannominata anche l'usignolo di Woodstock, sicuramente uno dei personaggi più rappresentativi del pacifismo e della lotta per i diritti civili. Auguri Joan e soprattutto buon lavoro, perchè solo Dio sa quanto avremo bisogno quest'anno di uomini di "buona volontà" che facciano il bene il loro lavoro.
Così cantava la grandissima Joan in "We shall overcome":

sabato 7 gennaio 2012

MARTEDI’ 10 GENNAIO MARTINA FRANCA (TA) CELEBRAZIONI GIOVANNI PASCOLI NEL CENTENARIO DELLA MORTE


“Il plurilinguismo nella cultura italiana è una ricchezza che investe tutti i campi della ricerca. Proprio studiando, nell’ambito delle celebrazioni riferite al centenario della morte di Giovanni Pascoli, il legame tra gli elementi etno – linguistici e la letteratura italiana, i processi storici intorno all’evoluzione della lingua costituiscono una chiave di lettura che intercetta quelle contaminazioni che hanno riguardato tutta la poesia italiana”.

Monsignore Filippo Santoro, l'arcivescovo sorridente



Di  Vito Piepoli 
Un vero amore a prima vista a Taranto, è stato già ribattezzato l’”Arcivescovo sorridente”, monsignor Filippo Santoro. 
Dalle parole del nuovo Arcivescovo nel giorno del suo insediamento.  

mercoledì 4 gennaio 2012

In ricordo di Carlo Levi


Il 4 gennaio 1975 moriva a Roma Carlo Levi, pittore scrittore e politico. Mi piace ricordare l'idea che lo scrittore si era fatto della sua Italia e che secondo il mio modesto parere, si avvicina molto alla realtà:
«tutto sta insieme in questa terra [..], dove ogni cosa rimane senza perdersi, dove i secoli si sovrappongono, e il pagano e il cristiano, l'arcaico e l'antico, e il medievale e il moderno non solo stanno l'uno accanto all'altro, ma coincidono, sì che ogni cosa è una ricapitolazione, una ''summa'' di tutte le altre; e le contraddizioni diventano identità».

Translate

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT

ATTENZIONE! Gli articoli che non trovate qui sono su ORAQUADRA.IT
Questo Blog ha subito una trasformazione, in questo spazio ci si occuperà solo di Spettacolo, Cultura, Sport e Tempo libero. Ho deciso di aprirlo agli operatori culturali e sportivi che con una mail di richiesta possono diventare collaboratori autonomi e quindi inserire liberamente prose, poesie, ma anche report di manifestazioni che riguardano il nostro territorio, oppure annunci di eventi o racconti dove la nostra gente è stata protagonista. Scrivete quindi a lillidamicis@libero.it, vi aspetto!!!

LIBERTÀ DI PENSIERO

"Io so. Ma non ho le prove. Non ho nemmeno indizi.
Io so perché sono un intellettuale, uno scrittore, che cerca di seguire tutto ciò che succede, di conoscere tutto ciò che se ne scrive, di immaginare tutto ciò che non si sa o che si tace; che coordina fatti anche lontani, che mette insieme i pezzi disorganizzati e frammentari di un intero coerente quadro politico, che ristabilisce la logica là dove sembrano regnare l'arbitrarietà,
la follia e il mistero".
Pierpaolo Pasolini
scrittore
ammazzato nel novembre del 1975

Visualizzazioni ultima settimana

EINSTEIN DICEVA SPESSO

“Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare”.